Calcetto, come fare a giocare.

Il calcetto è un sport praticato tantissimo, a livello professionistico, ma soprattutto a livello amatoriale.

Con questo articolo, vi diremo quali sono le principali regole ufficiali del gioco del calcetto.

La durata della partita quando si prenota un campo con gli amici è di solito di 1 ora, ma secondo il regolamento ufficiale, la partita è regolata da due tempi di 20 minuti effettivi.
Per tempo effettivo di 20 minuti, si intende che ogni volta che il pallone uscirà, il tempo dovrà essere fermato.
La durata del tempo di ciascun gioco, dovrà essere allungato per tirare gli eventuali calci di rigore.

Le squadre avranno la possibilità di richiedere un minuto di time-out per ogni tempo di gioco, che potrà essere richiesto in qualsiasi momento della gara, ma la squadra dovrà essere in possesso del pallone.
Se una delle due squadre non lo ha richiesto durante il primo tempo di gara, non potrà recuperarlo nel secondo.

L’intervallo fra il primo ed il secondo tempo deve durare al massimo 15 minuti.

Per quanto riguarda i comportamenti antisportivi e i falli di gioco, sono uguali al gioco di calcio a 11, con alcune piccole differenze; un giocatore per esempio non potrà cercare di prendere la palla, entrando in scivolata su un avversario che è in possesso della palla, cosa che invece può fare il portiere. Questa regola non viene applicata al portiere che si trova all’interno della propria area di rigore.

I caldi di punizione anche nel calcetto possono essere diretti ed indiretti. Se durante la battuta di un calcio di punzione la squadra impiega più di 4 secondi per eseguirlo, verrà accordato un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria.

Una differenza la si ha anche nelle rimesse laterali; prima di tutto la rimessa laterale viene fatta con i piedi e non con le mani come accade nel calcio a 11, e deve essere battuta entro 4 secondi dal momento in cui si ha il pallone. Se la rimessa viene fatta oltre 4 secondi, viene ripetuta dalla squadra avversaria.

Per quanto riguarda la rimessa dal fondo operata dal portiere, la palla deve uscire completamente dall’area di rigore. Se il portiere, quando ha rimesso in gioco il pallone, lo riceve di ritorno da un compagno della propria squadra, viene concesso alla squadra avversaria un calcio di punizione. Stessa cosa se il pallone viene rimesso in gioco dal portiere oltre i 4 secondi.

Altra particolarità del calcetto, è che sono consentite un numero illimitato di sostituzioni durante una partita.

Molte partite di calcetto si svolgono al coporto. L’altezza minima della copertura deve essere di 4 metri.
Se mentre il pallone quando è in gioco tocca la copertura, il gioco sarà ripreso con una rimessa dalla linea laterale, dalla squadra avversaria.

Nel gioco del cacetto non è c’è il fuorigioco.

Queste sono le regole principali del gioco del calcetto.Se volete avere tutto il regolamente potete cliccare qui, sul sito della FIGC.

Share